Come sfruttare il prompt dei comandi di Windows 10

Per quelle volte in cui non è possibile ottenere qualcosa facendo clic su alcuni pulsanti con il mouse, il prompt dei comandi di Windows è sempre stato uno strumento indispensabile. Ma tanto quanto gli utenti avanzati hanno fatto affidamento su questa utile utility, non ha visto un aggiornamento significativo dai giorni di Windows 95.

Questo è finalmente cambiato con Windows 10, in quanto Microsoft ha aggiunto alcune funzionalità utili come Ctrl-C e Ctrl-V copia e incolla le scorciatoie. Hanno anche aggiunto alcune opzioni di personalizzazione che ti permettono di personalizzare il prompt dei comandi con un aspetto che è unicamente tuo, e vado oltre queste opzioni di seguito.

Passaggio 1: Apri una finestra del prompt dei comandi [19659004] Per prima cosa, dovrai certamente lanciare il prompt dei comandi stesso. Se non lo hai fatto di recente, offrirò un breve corso di aggiornamento: premi semplicemente il pulsante Windows sulla tastiera e attendi finché non viene visualizzato il menu Start, quindi digita "cmd" e premi Immettere .

  • Da non perdere: Come utilizzare e personalizzare il nuovo menu Start

Passaggio 2: accedere al menu Impostazioni

Avanti, per modificare queste opzioni, è necessario accedere al menu delle impostazioni del prompt dei comandi. Per farlo, fai semplicemente clic sul logo nell'angolo in alto a sinistra della finestra, quindi scegli "Proprietà" dal menu di scelta rapida.

Passaggio 3: modificare le opzioni di base [19659004] Da qui, verrai reindirizzato alla scheda Opzioni principale. Non vale la pena di cambiare molto qui, poiché la maggior parte delle cose interessanti come la funzionalità di copia e incolla è già abilitata. Ma se vuoi essere in grado di evidenziare il testo del comando con il puntatore del mouse, puoi spuntare la casella accanto a "Modalità QuickEdit" per lo meno.

4: Regola Font, Layout e Colori

Quindi, vai alla scheda Carattere se desideri modificare il modo in cui il testo viene visualizzato nel prompt dei comandi. Ci sono alcuni tipi di carattere tra cui scegliere, e ovviamente puoi cambiare le loro dimensioni, ma una delle caratteristiche più interessanti qui è un'opzione per creare caratteri grassetto .

Quindi, la scheda Layout offre le opzioni per regolare i limiti della finestra del prompt dei comandi. Ad esempio, è possibile modificare i valori di "Dimensione finestra" per rendere il prompt dei comandi un po 'più grande al momento del lancio, che dovrebbe tornare utile sui monitor più grandi di oggi.

Infine, la scheda Colori è dove puoi apportare le maggiori modifiche visive al prompt dei comandi di Windows 10. Innanzitutto, scegli una delle quattro opzioni nel quadrante in alto a sinistra di questo menu, quindi seleziona un colore tra le opzioni fornite. Se desideri essere completamente personalizzato, puoi persino inserire valori RGB nel quadrante in alto a destra o modificare l'opacità nella parte inferiore di questo menu.

Cosa fa il tuo prompt di comando assomiglia ora che hai tutto addobbato e personalizzato? Fateci sapere nella sezione commenti qui sotto, oppure scrivici su Facebook, Google+ o Twitter.